Ricordiamo Antonio Gramsci

La Lapide di Antonio Gramsci

La Lapide di Antonio Gramsci presso il Cimitero acattolico di Testaccio, o “Cimitero degli Inglesi” Roma

 

Il 27 Aprile 1937 muore Antonio Gramsci.
Sono passati 77 anni. Per onorare la sua memoria vogliamo ricordarlo con due sue frasi.

Una, da uno scritto del 1916, in Sotto la mole, Einaudi, Torino, 1964, p. 228, citato in Aldo Capitini, Azione nonviolenta, marzo-aprile 1964.

Dei fatti maturano nell’ombra, perché mani non sorvegliate da nessun controllo tessono la tela della vita collettiva, e la massa ignora. E quando i fatti che hanno maturato vengono a sfociare, e avvengono grandi sventure storiche, si crede che siano fatalità come i terremoti. Pochi si domandano allora: «se avessi anch’io fatto il mio dovere di uomo, se avessi cercato di far valere la mia voce, il mio parere, la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?».

L’altra da Democrazia operaia, L’Ordine nuovo, 21 giugno 1919.

Dire la verità, arrivare insieme alla verità, è compiere azione comunista e rivoluzionaria.

E invitiamo tutti i nostri lettori a visitare la pagina Facebook dell’Università Popolare “Antonio Gramsci”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...