Educazione Civica

10383533_10203185019340665_8099088817408158544_n

 

di Andrea NOBILE

Non possiamo cascarci una volta ancora, credere una volta ancora che, nella migliore delle ipotesi, si tratti di qualche mela marcia e, nella peggiore, di un clamoroso errore giudiziario.
Non possiamo continuare a lamentarci della classe politica se non modifichiamo radicalmente i nostri atteggiamenti.
Questa classe politica è esattamente quello che ci stiamo meritando.

Per chi, come me, è veneziano, era noto da sempre che il Mose rappresentava, volendo essere buoni, una spesa folle ed inutile. Senza contare l’impatto ambientale disastroso che questa diga mobile sembra rappresentare nei confronti di un ecosistema straordinario come quello della laguna veneziana.

Ma credo fosse noto anche ad un milanese, un palermitano ed un romano che fermare le acque alte che da sempre accompagnano gli inverni veneziani, non meritasse più attenzione del disfacimento di un territorio che semina disastri ad ogni pioggia abbondante.

Credo fosse noto a molti che restituire alla terra quello che il cemento, spesso abusivo, le ha sottratto potesse garantire più benefici di un’opera titanica ed illogica come il Mose. Avrebbe garantito, chissà, anche un bel po’ di posti di lavoro, oltrechè un rapporto più onesto con un territorio violentato dalla mano dell’uomo.
Ma scavar fossi non rende, evidentemente, quanto arginare il mare.

A dire questo, oggi, si rischia di passare per degli stupidi sentimentali. Anacronistici difensori di valori “vecchi” e nemici del progresso che ci vuole devastatori della Val di Susa in nome di treni che corrono velocissimi verso una Francia che le rotaie corrotte raggiungeranno quando saranno diventate inutili.
Nemici del progresso che vuole costruire un ponte assurdo che dalla Sicilia arrivi in Calabria. Giusto per imboccare un’autostrada (la Salerno-Reggio Calabria ) altra follia mai terminata e “spalmata” dei nostri denari e sbucare direttamente nella terra dei fuochi.
Nemici del progresso che organizza l’EXPO concentrandolo in una città incapace di organizzarlo dimenticando che a pochi chilometri e, a costo zero per la comunità, tale Carlin Petrini, organizzi un evento, “Terra Madre“, che è di per sè un grande EXPO, e che da li, magari, si poteva cominciare.

E’ talmente banale e ovvio quanto descrivo che non ci si può sottrarre dal chiedersi come mai, allora, solo pochissimi si oppongono a tutto ciò.
La risposta, a mio avviso, è la stessa che fa si che una certa classe dirigente del paese continui a rimanere saldamente in sella.

I corrotti non sono loro, ma siamo noi. Siamo noi ogni volta che chiediamo una raccomandazione per un posto di lavoro, per un permesso o una licenza, per un appalto o una commessa. Ogni volta che protestiamo, per il costo dell’ICI, IMU o della TASI, ma non facciamo una piega di fronte a luminarie inutili, rotatorie improbabili per raggiungere e frequentare centri commerciali infestanti sterminatori delle botteghe di paese.
Lo siamo ogni volta che protestando per una discarica sotto casa, vuotiamo la nostra immondizia confusamente in unico sacchetto.
E non mi si dica che non sia così, che tanti, tantissimi, troppi, siano così. Molti e molti di più dei politici che disprezziamo e che disprezzano.

Ci manca il senso civico del considerare che il costo della comunità è un costo NOSTRO.
Denunciare un abuso è senso civico, non delazione! Triste pensare che se apparisse all’orizzonte qualcuno che, calcolatrice alla mano ci dicesse quanti euro in tasca ci potrebbero rimanere in alternativa a MOSE, TAV, EXPO o altre umane follie, allora sì che tutti capiremmo.

Ma stiano sereni i corruttori ed i corrotti. Ci ricordiamo di loro solo quando e se un magistrato li va a scovare, noi siamo troppo distratti dai canali del digitale terrestre decodificato con contributo statale.

 

(foto dal web)

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;Educazione Civica

  1. Pingback: Siamo Stato NOI | Essere Sinistra

  2. Pingback: La nuova casa | Essere Sinistra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...