Pensavamo che fosse amore, invece era sistema maggioritario…

Legge-elettorale1

Vignetta di BDP – Bertolotti e De Pirro

 

di Nello BALZANO

Pensavamo di aver risolto i problemi con il maggioritario, che il Paese potesse finalmente essere governato con l’alternanza di due schieramenti.
Il risultato che è davanti agli occhi di tutti è che c’è la paralisi politica dal 1994, che ci ha portato anche al blocco della crescita, sempre da quell’anno.

Oggi siamo ancora qui, a discutere di quale legge elettorale bisogna mettere in campo, con chi farla, intanto dal 2011, ci governano maggioranze che nulla hanno a che vedere con il voto degli italiani, in contrasto con la Costituzione che ci dice che la sovranità è del popolo.

A questo punto ci siamo arrivati dopo che Tangentopoli ha smascherato il malaffare politico, se i risultati sono quelli sopra descritti, viene da chiedersi se la malattia l’abbiamo curata o se invece le abbiamo fatto un’overdose di morfina.

La Politica vissuta come tifo sportivo, come vendetta di anni vissuti all’opposizione o di rivendicazione che chi governava dal dopoguerra era il migliore.

Intanto la crisi continua a mordere, le condizioni economiche spingono a scelte di compromesso, con chi ti chiede che devi rimediare ai disastri degli ultimi 30 anni, gli effetti sono che devi cercare dove è più semplice raggiungere gli obiettivi, colpire dove ci sono più risorse ovvero nella classe medio/bassa, per cercare di tappare la falla, ma è il cane che si morde la coda, perché calano i consumi, allora cerchi di creare le condizioni per creare occupazione, ma con costi minori e per fare questo si incide sui diritti, così si generano le fratture sociali e si va allo scontro.

Non ci sono più valori di riferimento, vige il “mors tua vita mea”. Non va bene.
Non si sente più parlare in Politica di solidarietà, di valori che univano il Paese anche nei momenti più drammatici e di divisione elettorale, a questo punto c’è da chiedersi se siamo ancora in tempo, se comprendendo gli errori degli ultimi vent’anni, possiamo interrompere la morfina e trovare la giusta cura.

 

(immagine dal web)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...