Il sonno della politica genera mostri

pd roma

 

di Sil Bi

I sondaggi eseguiti dopo l’esplosione del caso “Mafia Capitale” segnalano che l’unico partito a crescere è quello di Salvini; tutti gli altri calano, se non in percentuale, in consensi “assoluti”, perchè una parte notevole degli elettori (ormai prossima al 40%) si dichiara propensa all’astensione.

L’ennesimo scandalo è stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso già pieno della sfiducia e della delusione: i cittadini, ormai, non credono più in nessuno, se non – in piccola parte – nell’ennesimo demagogo, ancora più radicale ed istrionico dei precedenti.

Eppure, paradossalmente, i partiti hanno di che consolarsi: i loro risultati “virtuali” sono comunque stabili. Il Pd rimane intorno al 40%, il M5S oscilla tra il 15 e il 20%; i voti di Forza Italia se ne vanno, ma confluiscono nella Lega.
Da un certo punto di vista, anzi, la scarsissima propensione a partecipare al voto è persino un vantaggio: conquistare piccole porzioni di elettorato con campagne “mirate” può permettere a chiunque di modificare sensibilmente l’esito delle eventuali elezioni.

La politica, quindi, continua tranquilla nel suo sonno. Il paradossale slogan scelto dal Pd per lanciare un incontro pubblico con il sindaco Marino e il Presidente Orfini è: “nel mondo reale”. Come se, finora, avessero vissuto in un film.

Peccato che il sonno della politica possa generare più di un mostro: non solo la xenofobia e la violenza, manifestazioni estreme del disagio e della rabbia che non trovano altro sfogo, ma la perdita della coesione sociale, del rispetto delle regole e del prossimo; il degradarsi della convivenza a tutti i livelli, col rischio di un “avvitamento” anche psicologico.

In una simile situazione, è fondamentale la presenza di “attori civili” che sappiano ancora dare rappresentanza, creare condivisione e solidarietà.
Anche ritrovarsi in piazza per lo sciopero, in una sala ad un convegno, in ogni luogo dive c’è un’iniziativa di volontariato, sono modi per non arrendersi all’incubo.

 

(immagine dal web)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...