La profezia e il dovere di non crederci

l43-giampaolo-pansa-130913171646_medium

 

di Luca SOLDI

La profezia di Giampaolo Pansa, su liberoquotidiano.it, con abbinato sondaggio popolare, dimostra solo alcune cose:
– l’esaltazione della rassegnazione ed il voler cavalcare le paure.
– instillare il teorema che questo Governo ha l’unica alternativa in una deriva giustizialista, militare.

Ma anche che le notizie che ci arrivano sono ormai di una tale gravità che certe “soluzioni” non sono più confinate negli ambiti, nei piani, di qualche organizzazione anti-democratica.

Gli eventi romani, arrivati a cappello di quelli del Mose e dell’Expo, hanno avuto anche il “merito” di risollevare le sorti, il destino, di quei movimenti che erano destinati ad una pur lunga fase di esaurimento.
Elementi che impongono risposte forti da parte della politica.

In uno scatto d’orgoglio che non ammette più tentennamenti.
Applicando una volta per tutte tutte le regole che rendano effettive sul serio l’etica e la trasparenza nella gestione della cosa pubblica.
Perché la profezia resti solo l’esercizio di un grande del giornalismo in vena di racconti di fantapolitica.

 

 

(immagine dal web)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...