Regalare una cravatta

cravatta

 

di Sil Bi

Ho ascoltato un pezzo della conferenza stampa congiunta di Renzi e Tsipras e da parte del nostro premier ho sentito solo la solita fuffa.
Alla fine ha fatto al collega greco un regalo, per me, orribile dal punto di vista simbolico: una cravatta.

Renzi ha spiegato così il suo dono: poichè giorni fa Tsipras ha detto che non indosserà la cravatta fino a quando la Grecia non sarà uscita dalla crisi, il suo voleva essere una specie di augurio.
Ne ha infatti accompagnato la consegna con le parole: “Noi vogliamo dare una mano vera alla Grecia, che non vuol dire dare sempre ragione, ma siamo sicuri che ne uscirà e quando accadrà ci piacerebbe che il premier indossare una cravatta italiana“.

Mi è sembrato un gesto di un paternalismo incredibile: come a dire “noi la cravatta già ce l’abbiamo, anzi possiamo pure regalartela; mi raccomando, vedi di meritarla“. E quell’inciso, “che non vuol dire dare sempre ragione“, fa capire che, nei suoi negoziati con la Troika, la Grecia non potrà contare più di tanto sul sostegno italiano: l’atteggiamento del nostro Paese sarà aspettare che i vicini ellenici si cavino da guai da soli; il nostro contributo sarà, appunto, solo il fornire al leader greco la cravatta con la quale “celebrare” la fine della crisi.

Nel simbolismo scelto da Tsipras – quello di non indossare la cravatta per mostrarsi vicino al suo popolo più che ai burocrati della Troika – Renzi ha insomma scelto di stare dalla parte degli “incravattati”. E la condiscendenza del donare un capo italiano pare quasi dire: “Basta fare lo scapestrato, impara da noi, rimettiti in riga“.

Direi che in questo passaggio Renzi ha dimostrato pienamente quanto sia naturale per lui essere forte con i deboli e debole con i forti. Sicuramente Frau Merkel avrà apprezzato la sua presa di posizione tutt’altro che determinata in favore della Grecia; speriamo di non doverci trovare mai nella necessità di chiedere un sostegno ai nostri vicini mediterranei, perchè ci meriteremmo una cortese pernacchia.

 

 

(foto dal web)

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Regalare una cravatta

  1. Non mi aspettavo nulla di diverso da Renzi, se non una battuta più o meno felice, e penso neanche Tsipras ci contasse poi tanto. Se è un fine politico sa riconoscere i suoi polli e quindi avrà capito fin dal principio il carattere di Renzi. Auguro a Tsipras di poter mandare presto a quel paese l’italiota idiota chiaramente sempre a fianco di chi ha il potere mai del popolo che soffre. Coraggio Tsipras! Ricordiamoci che Tsipras è stato eletto dal popolo greco mentre Renzi non ha ricevuto nessuna investitura popolare ma è stato nominato da Napolitano…. e non aggiungo altro

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...