2 giugno. Un testimone della nascita della Repubblica: le parole di Raimondo Ricci

ricciraimondo

Per celebrare il 2 Giugno vi presentiamo la testimonianza, la lezione di civiltà e democrazia di Raimondo Ricci (Roma, 13 aprile 1921 – Genova, 26 novembre 2013), Deputato, Presidente dell’ANPI Nazionale e dell’Istituto Ligure per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea.
Fu un partigiano incarcerato, consegnato alla Gestapo, deportato nel lager di Mauthausen.

In questa fase storica riteniamo sia importantissimo avere presente di quali valori, idealità e visione della società fossero portatori coloro che hanno vinto la guerra di Liberazione contro il nazifascismo, non soltanto per ricordare e commemorare il loro eroismo, ma per continuare col loro esempio una lotta quotidiana per l’affermazione dei principi della Repubblica parlamentare e rappresentativa, democratici, costituzionali che proprio il 2 Giugno trovarono concretezza nella nascita della Repubblica Italiana.

Ascoltate le parole di Raimondo Ricci.

Sono un invito a vigilare, reagire e lottare contro il tentativo di annullare quelle conquiste di libertà e democrazia. Sempre.

La Redazione

 

 

Ringraziamo Nello Balzano per la ricerca storica e il montaggio video che ci restituisce un documento che ha valore attuale. Non soltanto per il 2 Giugno, ma per ogni giorno.

Annunci

Un pensiero su &Idquo;2 giugno. Un testimone della nascita della Repubblica: le parole di Raimondo Ricci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...