Ancora una volta, contro il nazifascismo economico

filospinatoeuropa

di Araldo SPAIRANI

“La porta per la Grecia resta aperta” dicono gli STROZZINI: quale porta, forse il tombino dell’attuale FOGNA europea?

Jeroen Dijsselbloem, Presidente dell’Eurogruppo con quest’affermazione falsa e vile: “Atene ha unilateralmente rotto le trattative”, ha scoperto il vero volto di questa Europa ai cui vertici si hanno solo, lo ripeto, STROZZINI e non economisti che cercano una soluzione, mentre puntano a un rovesciamento del voto democratico greco.

Il Pasok (il PD greco) che ha portato la Grecia in queste condizioni come buon servo appoggia questo gioco al massacro di un Popolo glorioso e Patria della cultura Europea e OCCIDENTALE solo nella speranza di riprendere le ruberie di tutti gli anni che hanno governato.

Certo che Tsipras e Varoufakis hanno abbandonato un tavolo di BISCAZZIERI (le truffe della finanza sono tutte documentate), dove la peggiore marmaglia serva del capitale, li stavano prendendo in giro. Ora poiché Alexis Tsipras chiama DEMOCRATICAMENTE il Popolo greco al voto referendario su quanto proposto da questi criminali finanziari, a questo punto il ricatto verso la Grecia diventa PALESE e arriva ai limiti di un vero colpo di stato voluto dall’UE.

Noi siamo e resteremo convinti EUROPEISTI, ma ormai è chiaro che, questa Europa ha preso una strada (anche con gli immigrati) dove prevalgono gli egoismi, le ruberie speculative finanziarie, e forme reazionarie che ci riportano, non solo con la memoria, ma nei fatti,  al nazifascismo ed è ormai doveroso da parte nostra reagire duramente per riportarla a quella Europa che vollero i Padri fondatori. Questa non è l’Europa del Manifesto di Ventotene, questo è il Mein Kampf.

Non possiamo accettare passivamente da DEMOCRATICI che la Grecia sia lasciata sola in balia di questi TIRANNI DELL’EURO che stanno governando CRIMINALMENTE l’UE.

Ricordiamo che questi CIALTRONI con le loro politiche economiche rigoriste hanno affamato i Popoli Europei (anche in Germania non tutto è oro) e nello stesso tempo hanno prodotto come da noi un aumento vertiginoso del debito.

Non disperiamo.

NOI sappiamo con chi abbiamo a che fare e sappiamo anche che NULLA come col nazifascismo resterà IMPUNITO.

Annunci

6 Pensieri su &Idquo;Ancora una volta, contro il nazifascismo economico

  1. Araldo come tu dici questa non è l’Europa che De Gasperi disegnava e il Manifesto di Ventotene promuoveva anche perché si mirava ad avere un’Europa unita in tutti i sensi: dal sociale al politico dall’economico al militare.
    Non un’Europa fondata solo sull’illecito guadagno di strozzini nei confronti dei popoli più deboli (non tutti i paesi che compongono un’Unione hanno le stesse caratteristiche e le stesse risorse).
    Noi speravamo in una Europa dove non ci fossero più guerre per il predominio non un’Europa dove questo predominio viene comunque conseguito non più con le armi (vi ricordate Hitler che voleva gli slavi servi della Germania) ma con la Finanza.
    Un’Europa fondata solo sull’unità monetaria non ci sta bene meglio raderla al suolo e rifondarla.
    Non vogliamo correre il rischio noi italiani, che anche se il nostro governo lo tace noi cittadini sappiamo bene di scendere presto allo stesso livello della Grecia, diventare servi della Germania o dell’Olanda Vero?

    Mi piace

  2. difficilmente pubblicherete quello che scrivo dato che il mio dissenso d’abitudine lo cestinate . io odio chi parla senza sapere e per questo quando leggo di gente che parla di manifesti e ventotene ho il vomito. ho il vomito perche io l’ho letto ed ho letto anche quello che quell’idiota di spinelli diceva. io so esattamente quello che contiene tale manifesto cosi come so che quello al quale assistiamo é perfettamente in linea con esso. studiare potrebbe essere un aiuto cosa ne pensate ?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...