O partigiano, portami in Grecia

tsipras-smalll

di Luca SMANDRAPPATO

In Grecia ci sono un popolo e un partito di sinistra che sulle note del conosciuto canto popolare partigiano rivendicano la loro autodeterminazione (prevista peraltro dalla stessa Ue, sebbene penda sui paesi membri comunque la scure del “sovra-stato”) dicendo “no” ad altre politiche vessatorie.


Poco più lontanto c’è un altro paese (ritenuto da gran parte del mondo una remota località amena) governato da un partito autoreferenziale che si autodefinisce di sinistra che in preda ad un eccesso di zelo e tracotanza e gabellando grottescamente i principi delle parole canticchia la stessa canzone dopo aver convertito in legge un decreto che prevede generosi aiuti alle banche rivalutando le quote della Banca d’Italia.

Sempre quel partito “de sinistra” ancora oggi appecoronato alla finanza nel nome dell’ottusa austerità, tratta come appestato lo stesso premier, Alexis Tsipras, portato in gloria dopo la sua elezione proprio perché contrario a quel rigore ora tanto spalleggiato.

Su, cercate di scoprire qual è il partito di sinistra.

P.S. sul decreto Imu-Bankitalia (dal nome è chiaro che nel testo ci hanno infilato di tutto, nello specifico l’abolizione della seconda rata dell’Imu con lo scopo di non far risaltare i miliardi elargiti alle banche e giustificarne l’approvazione fatta in fretta e furia) si sono sprecati fiumi di inchiostro, tweet, post, video e ghigliottine parlamentari.
I fatti sono che su quel decreto pende un’indagine della Commissione europea per probabili aiuti di Stato.
Per inciso, secondo il modesto parere del sottoscritto, vista la recente sentenza della Consulta che dichiara incostituzionale la legge Fini-Giovanardi, si potrebbe definire illegittima anche quella Imu-Bankitalia perché sempre in contrasto con l’articolo 77 della Costituzione causa la sostanziale mancanza di omogeneità dei contenuti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...