Per vivere in Europa con dignità – il discorso di Alexis Tsipras del 3 luglio a Piazza Syntagma

syntagma3_0

E’ il discorso prima del referendum. E’ il discorso per chiedere un NO che superi paure e ricatti. E’ il discorso di Alexis Tsipras a Piazza Syntagma per un’Europa della solidarietà contro l’Europa del profitto.
E per scegliere la prima bisogna votare NO. OXI!

La Redazione

___________________________________


Questa non è una manifestazione di protesta. Questa è una festa per la democrazia e la libertà. Oggi stiamo celebrando il coraggio e la nostra decisione di prenderci in mano il nostro destino e dare la parola al popolo greco. Oggi festeggiamo e cantiamo, cantiamo per superare la paura, per superare i ricatti.

L’Europa che abbiamo conosciuto, l’Europa con i suoi valori fondanti non ha niente a che vedere con tutto questo che stiamo subendo.

E oggi a quest’ora tutta l’Europa ha gli occhi su di voi, sul popolo greco, sui tre milioni di poveri e su tutti i disoccupati.

Oggi tutto il pianeta ha gli occhi su piazza Syntagma, sulle piccole grandi piazze della nostra patria, sul luogo dove la democrazia è nata.
Ridiamo un’altra occasione alla democrazia per farla tornare in Europa, perché l’Europa possa tornare ai valori che l’hanno fondata, che per tanti anni non ha applicato e ha così costretto i popoli a fare scelte che vanno contro la loro volontà.

Tutti insieme daremo un messaggio di speranza alla democrazia e ai greci. Domenica non decidiamo semplicemente di rimanere in Europa, ma di rimanere con dignità, di avere un futuro e di essere uguali agli altri popoli dell’Europa.

Nessuno può ignorare questa passione, nessuno può ignorare questa agonia, questa voglia di vita per la speranza e per l’ottimismo

E credetemi: nessuno ha il diritto di minacciare che taglierà la Grecia fuori dal suo luogo naturale, nessuno ha il diritto di minacciare che dividerà l’Europa. La Grecia – la nostra patria – è, è stata e rimarrà la culla della civiltà europea.

Da questo luogo, ci dice la mitologia che Zeus ha rapito Europa.
Ora i tecnocrati della società vogliono portarci via di nuovo Europa, e noi diciamo no, non lasceremo l’Europa nelle mani di quanti vogliono rapirla dal suo passato democratico e dai valori della solidarietà del rispetto reciproco.

Cittadini greci, uomini e donne di ogni età che siete qui inondando piazza Syntagma sentendo il crescendo del terrore che ci viene fatto negli ultimi giorni.

Cittadini greci, il nostro popolo, nella sua storia, ha dimostrato molte volte di saper rispedire indietro gli ultimatum. Perchè gli ultimatum possono essere respinti. Le pagine più splendenti della storia di questo Paese e del popolo di questo Paese sono state pagine di coraggio e di virtù.

Vi richiamo, quindi, a scrivere insieme momenti di storia di libertà.

Vi invito questa domenica a dire di nuovo a dire un grande e orgoglioso no agli ultimatum, a voltare le spalle a coloro che vi stanno terrorizzando.

E lunedì, qualunque sia il risultato di questo procedimento democratico che alcuni non volevano che avvenisse, che volevano impedire, diremo un assoluto no alla divisione. Lunedì i greci e le greche non avranno nulla che li dividerà tra di essi: lotteremo insieme per ricostruire una Grecia migliore di quella che da cinque anni è stata ridotta in questo stato.

Vi invito a mettere da parte le sirene del terrore che stanno urlando e che voi possiate decidere con calma e con cuore, che voi prendiate una decisione orgogliosa per una Europa democratica.

Per un piccolo popolo che lotta senza spade, senza pallottole, ma con un’arma più forte di tutte: abbiamo la giustizia dalla nostra parte e quindi vinceremo, nessuno può nascondere questo.

Cittadini di Atene, la libertà vuole virtù e coraggio, e tutti noi abbiamo virtù e coraggio. Siamo liberi e respiriamo aria di libertà. Qualunque cosa succeda siamo noi i vincitori: la Grecia ha vinto, la democrazia ha vinto.

Ci rivedremo e abbiate coraggio. Con la libertà il nostro popolo andrà avanti, la Grecia resterà nell’Europa della solidarietà.

 

(Immagine dal web – traduzione redazionale dal discorso in diretta)

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Per vivere in Europa con dignità – il discorso di Alexis Tsipras del 3 luglio a Piazza Syntagma

  1. Sono a fianco del popolo greco e contro quest’associazione a delinquere (CHI PIU’ DI LORO? POCHI GIORNI ORSONO SI RIUNIVANO IN HOTEL DI GRAN LUSSO, MA COME TARPONI; E PROTETTI DA BEN 1500 POLIZIOTTI ARMATI, PIU’ STRUMENTI DA GUERRA. VIGLIACCHI!!) che sta massacrando i Paesi più deboli della cosiddetta: Europa Unita. Un moto di ribellione contro questa genia di persone esose; da eliminare. Sarebbe la salvezza dell’umanità dalla schiavitù.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...