Il fiore della democrazia va curato con un NO

dimopsifisma-oxi

di Mario GALLINA – cittadino europeo

Anche se chiusi nel nostro piccolo mondo, non possiamo tacere su quello che domani succederà ad Atene, perchè come uomini civili interessa tutti noi personalmente e vale la pena fermarsi un attimo a ragionare.

Dalla Grecia, madre della democrazia, l’Europa ha ancor’oggi ha da apprendere. Il ” NO” di Tsipras è il grido d’allarme di tutti i popoli democratici contro il governo Europeo delle oligarchie finanziarie.

Tsipras, come un novello Leonida si gioca il tutto per tutto contro i Persiani-Germanici alle Termopili di Bruxelles, e come Leonida le forze contro cui si batte sono i nuovi Persiani delle gerarchie finanziarie Euroepee, alle quali, come sempre avviene nella storia, si accodano lo stuolo di scodinzolanti governi supini e senza spina dorsale, dei quali Renzi è un ottimo rappresentante.

A Renzi non bastava battere il suo colpo contro Tsipras, per quello che può valere, ma addirittura per essere più visibile è andato a dirlo in Germania alla Merkel: immagino lo abbia fatto seduto sulla poltrona a sacco di “fracchiana” memoria!

 

Mettiamola così: l’Europa è una macchina che fa acqua da tutte le parti e questo lo abbiamo capito tutti, l’affaire Grecia, in realtà non è altro che la febbre che segnala una malattia, ma non è la malattia, quindi un effetto, non la causa, per cui se qualcuno pensa di guarire il malato abbassando la febbre truccando il termometro, presto si troverà non più col malato, ma con un morto.

La causa è altrove e sta nell’essenza di questo consorzio di nazioni chiamato EU, in quello che era partito per essere, ed invece in quello che è diventato.

Il sistema finaziario-speculativo si è impadronito dell’Unione, trasformandola in “altra cosa”rispetto agli obiettivi fondanti, utilizzandola come sistema per la realizzazione di mega profitti borderline, a discapito dei popoli.

Non ci è dato di sapere, ma prima o poi lo scopriremo, se tutto ciò è avvenuto col consenso dei governanti, ovvero se questi sono invece stati i servi sciocchi di un potere bancario rampante, una volta occulto ed oggi sempre più appalesato.

Un sistema così nato e strutturato, fondato sostanzialmente su una truffa, è destinato ad aver vita breve, non può farla franca all’infinito, perchè prima o poi la sua vera identità emerge e va in conflitto con l’immagine falsificata che va propinando al mondo intero.

Ecco che la questione Grecia in questo Luglio 2015 è il ” casus belli”, la “buccia di banana”.

In sostanza oggi Tsipras rappresenta per questa banda di ladri e mistificatori, che hanno finora munto i popoli e hanno cercato di togliere loro la sovranità popolare in cambio di future e swap, il ” tristo mietitore” che si presenta a riscuotere il conto che dovranno pagare a caro prezzo!

Per cui non c’è scampo: i nodi sono venuti al pettine, dopo la questione Grecia, niente sarà più come prima.

Esiste tuttavia un rischio reale, e cioè che questo potere non ceda e voglia giocare il tutto per tutto, pur di continuare a fare i propri sporchi interessi, in questo caso ci si può aspettare di tutto, anche tensioni derivanti da scontro fisico tra interessi reali, ed allora nemmeno la guerra-guerra (quindi il passaggio cruento dopo quello finanziario), diventa un’ipotesi assurda.

Oggi tutti noi abbiamo il privilegio di rivivere quello che è successo alle Termopili nel 480 A.C. ed abbiamo la possibilità di fare la scelta giusta, di schierarci dalla parte di chi difende la libertà e l’autodeterminazione del popoli, non lasciando solo chi si batte anche per noi, per la nostra democrazia, che mai come oggi dimostra di essere un concetto reale e come un fiore bellissimo necessita giorno per giorno di essere accudito e curato altrimenti come tutte le cose delicate, appassisce e muore!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...