Tsipras non è un eroe. E’ un uomo

Tsipras-Ert-intervista

di Nello BALZANO

Ha saputo rappresentare il suo Paese nel momento del riscatto, lo ha rappresentato nel momento di difficoltà, perché mentre per chiunque al di fuori risulta facile, fare analisi, ipotizzare retroscena, fare processi, lui ha dato una lezione di stile a tutta la politica europea, ha agito con l’umiltà di chi sa che sulle sue spalle grava la vita e la sofferenza di un popolo.
Non sarà stato per niente facile per lui indossare i panni dell’uno contro tutti, con la minaccia del tenere il suo popolo sulla graticola, sicuramente era consapevole delle conseguenze, delle facili critiche, ma è andato avanti.

A nulla è servito l’appoggio morale di qualche governante, spesso solo di facciata, come nel caso del nostro pupazzo della Troika, che non si sono alleati con la dovuta energia, pacche sulle spalle con la destra, pugnale pronto nella sinistra per le prossime occasioni, per non sfigurare con gli eredi dei nazisti.

Adesso sappiamo tutto, adesso conosciamo uno ad uno sta a noi comprendere cosa è successo e farne tesoro per le prossime occasioni.

Mi sento di dire solo una cosa: prima dell’ingresso nell’euro il governo Prodi ci impose una tassa (nota come eurotassa), parzialmente restituita, per permettere di rientrare nei famigerati parametri.

Bene: se oggi mi avessero chiesto un contributo per la Grecia, non batterei ciglio, anzi ne sarei stato orgoglioso perché il fine è lodevole: ma non voglio più illudermi.  Operazioni di solidarietà in questa Europa a dominio neoliberista non sono permesse, perché minano l’efficacia dei loschi giochi finanziari. E’ una verità ormai davanti a tutti.
Una lezione per chi vuol costruire una sinistra credibile anche in Italia, senza tentennamenti. Mentre registriamo che ad oggi siamo ancora a prove di danza: un passo indietro, un passo di lato, una capriola….per i passi in avanti è un po’ più difficile.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Tsipras non è un eroe. E’ un uomo

  1. e tutti i giornali italiani e i servizi dei tg vanno tutti contro Tsipras, mostrando la rabbia del popolo anziché spiegare che differenza c’era tra ciò che è stato bocciato al referendum e l’accordo che poi è stato raggiunto con la Porka Troika.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...