La selezione artificiale

sanita

Immacolata LEONE

Il popolino deve pagarsi oltre le medicine, le visite: quindi, anche la prevenzione.
Ottimo con lode, complimenti, questo sì che porterà soldi alle casse dello Stato.
Cosa ci si aspettava da uno Stato completamente assente e occupato a sistemarsi nella sua ragnatela di parassiti?

Prevenzione è una parola magica. Lo è in genere perché essa traspone sul piano della razionalità contemporanea (non priva di contraddizioni) l’esigenza, che accompagna l’umanità sin dai suoi esordi, di prevedere il futuro al fine di scongiurare l’impatto negativo del “male” che, in una certa misura, esso contiene. Dato che questo impatto viene vissuto con massima drammaticità laddove pone in gioco la salute, non c’è da sorprendersi se la prevenzione medica abbia assunto nel nostro mondo un’importanza primaria, catturando un’opinione pubblica massimamente ricettiva a riguardo.

E siccome la prevenzione vuol dire possibilità di vivere di più, e siccome siamo troppi numericamente (chi decide come si distribuiscono le risorse?) e non si può lasciare la selezione della specie al fato, la si lascia alla persona, povera,disgraziata, infame, disperata, inutile, rassegnata a decidere di lasciarsi andare. Togliersi di mezzo, fare spazio, sempre troppo poco per tutti.

Ma che fine hanno fatto i diritti civili?

Nella selezione della specie il ritmo di accrescimento , così elevato conduce a una lotta per l’esistenza e conseguentemente alla selezione naturale, che comporta la divergenza dei caratteri e l’estinzione delle forme meno capaci di adattamento all’ambiente.

Nella selezione artificiale, indotta dalla classe dominante di piccole oligarchie conniventi, le forme da loro considerate meno perfette e destinate ad estinguersi con l’indifferenza globale sono quelli che non si adeguano, che non hanno contatti di servitù con questa classe dominante, i disperati, i poveri e i reietti. Vivranno i più insulsi e i più incapaci, quindi. 

Annunci

7 Pensieri su &Idquo;La selezione artificiale

  1. Nella buona sostanza a me pare che con il provvedimento recentemente preso dal Ministero (esami clinici contingentati a coerenza con le patologie, o la momentanea assenza delle stesse), la Sanità Pubblica, con buona pace dei diritti costituzionali e civili dei cittadini, abbia assunto un’operatività non molto difforme da quella di un’assicurazione sanitaria di non cospicua qualità.
    In pratica un cittadino si ritrova non a poter fruire dello stato dell’arte della pratica medica nazionale, ma solo di una sua razione “contingentata” e senza alcun riguardo per la prassi della “diagnosi precoce”, così importante per il trattamento di gravi patologie.
    Qualcuno sostiene che il provvedimento della ministro Lorenzin si tradurrà, fatalmente, in un maggior carico finanziario dello strumento sanitario per l’insorgenza di malattia il cui trattamento sarà più costoso della loro prevenzione, ma ho paura che non sarà così.
    Coloro i quali si ritroveranno, tra un esame e l’altro, ad aver sviluppato qualche patologia, magari nel frattempo cronicizzata, verranno abbandonati a se stessi perché anche le terapie, ne sono certo, nel frattempo verranno contingentate.
    A quel punto vivere, sopravvivere con limitazioni, o lasciarci le penne non sarà altro che una questione di reddito, con buona pace dell’art. 32 della costituzione, che recita:
    “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.
    Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana”.

    Mi piace

  2. Guerra agli esami medici inutili, multe ai medici
    lastampa.it.Infatti : già iniziano a PESARE i nuovi tagli alla SANITA’ decisi dall’attuale SGOVERNO DI DESTRA – alfano/renzi – con grande soddisfazione del ministro/a alfaniano/berlusconiano. Qualche giorno fa, recandomi dal Medico di famiglia per farmi fare le Ricette del ” controllo annuale ” – io sono Diabetico da oltre 35 anni e sofferente di altre malattie : trombosi ,iperteso ed altro; mia Moglie da tem…po CARDIOPATICA, osteoporosi, ipertesa ed altro -, con grande sorpresa, il medico prescrive sole le Ricette per visita cardiologica con ECG sia per me, ed anche per mia Moglie. In questo modo , vengono ELIMINATE : per mia Moglie l’Ecocardiogramma e l’Ecocolor arti inferiori e superiori , mentre per me, viene TAGLIATO l’Ecocolor Doppler TSA. Con queste misure chiamate/RIFORME, a milioni di ” utenti ” della sanità/MALASANITA’ , si taglia gran parte dell’Assistenza, però , il MALAFFARE con la maggioranza delle strutture PRIVATE degli ” amici e dei compari ” TUTTO RIMARRA’ COME PRIMA, E PIU’ DI PRIMA. Come al solito , i tagli sono a CARICO DEI BISOGNOSI – in questo caso si tratta di CURE -, mentre per gli ” affaristi ” tutto procede COME PRIMA, ED ANCHE PIU’ DI PRIMA. Questi SGOVERNANTI , non si vogliono ” accorgere ” che la CORDA SI STA SPEZZANDO : Dopo saranno CAVOLI AMARI, SOLO PER LORO !!!

    Mi piace

  3. Immacolata oltre ad essere bellissima è anche brava, quello di cui parla nel suo articolo e di cui non vogliamo renderci conto, anzi, gli Italiani non vogliono rendersi conto è il fatto che stiamo procedendo verso la privatizzazione dei servizi di ultilità sociale, in questo caso la Sanità.
    Quando verrà firmato il trattato TTIP, avranno diritto a curarsi solo chi sarà ingrado di dotarsi di un’assicurazione medica privata.
    Non a caso Matteuccio da Rignano, l’anno scorso ricevette visita da un certo Laurence D. Fink, amministratore del più grande Fondo d’Investimenti al mondo, che gestisce oltre 4.000 MLD di dollari di liquidità, sto parlando del fondo BlackRock.
    Se vi stupite di quello che sta avvenendo nel nostro paese, evidentemente siete Italiani D.o.c. 😉
    Brava Imma…

    Mi piace

  4. Sogno o son desto? —-il cittadino deve pagarsi la prevenzione alla salute—“cara” Leone, ma chi dovrebbe pagare la nostra salute?, lo stato? e chi da i soldi allo stato? SAPPIAMP DA CHE PARTE SI TROVA LA SINISTRA?

    Mi piace

    • Torna a dormire Antonio. Lo Stato, se non ripagasse le perdite bancarie per la speculazione finanziaria e lottass seriamente contro l’evasione fiscale, troverebbe parecchi soldi!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...