Noi, tireremo diritto

orlo-precipizio

– Cesare, il popolo chiede sesterzi

“Noi tireremo diritto”

(Ettore Petrolini)

di Vincenzo G. PALIOTTI

L’ego del nostro premier/segretario sta raggiungendo vette paranoiche. Ormai non si contiene più. Minaccia il Presidente del Senato, che è la seconda carica dello Stato, perché non si permetta di fruire delle prerogative della sua funziona istituzionale per non “intralciare” i progetti del Governo che, per come li vorrebbe ottenere, si potrebbe usare anche l’aggettivo “eversivi”. Fortunatamente, il Presidente Grasso è avvezzo a certe minacce, la mafia ha cercato di incutergli paura tante volte e lui ha replicato con la stessa fermezza anche al Presidente del Consiglio.

Non contento di pontificare, ordinare e minacciare nelle mura “domestiche” valica le frontiere e ostenta tutta la sua maleducazione cominciando da Varoufakis al quale rivolge un: “anche ‘sto Varoufakis se lo semo tolto…”, frase volgare non certamente adeguata per un premier, ma si sa l’educazione non si compra al mercato. Frase alla quale Varoufakis ha risposto per le rime e con grande classe, evitando di cadere nel lessico del “nostro” premier/segretario che ogni giorno che passa assume sempre di più i connotati di quello del ventennio 1922/1943.

Non ancora contento attacca Corbyn, fresco leader laburista inglese rivolgendogli un cordiale “benvenuto” con un’altra bella frase: “Corbyn corre per partecipare non per vincere”, forse perché sa che Corbyn non fa accordi “contro natura” come lui. Forse sa che Corbyn è contro i poteri forti e contro il neoliberismo di cu Matteo Renzi è una marionetta. In questo caso, non c’è stato bisogno di replicare. Corbyn non ha tempo per Renzi, ci hanno pensato il Financial Times e The Guardian.

Non so ancora chi attaccherà nei prossimi giorni, non Obama certamente e neppure la Merkel, anzi naturalmente non una battuta, lui che ne dispensa a piene mani, sulla “questione” Volkswagen: appunto, per non irritare uno dei suoi datori di lavoro, nonché alleato.

Dopo quindi aver messo a posto un “fuoriuscito” che si permette di rispettare la Costituzione, Pietro Grasso, “spezzato le reni alla Grecia” e dato alla “perfida Albione” quello che si meritava mi aspetto solo che faccia anche lui un discorso del genere: Il mondo è pregato di lasciarci tranquilli, intenti alla nostra quotidiana fatica. Il mondo deve in ogni caso sapere che noi domani, come ieri, come sempre tireremo diritto.

13 Aprile 1939 Benito Mussolini.

Resto in attesa di altre prese di posizione che faranno “tremare” il mondo.  Tanto l’Air Force One ce l’abbiamo, così pure gli F 35.

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;Noi, tireremo diritto

  1. Pierluigi Bersani | Pagina Ufficiale
    1 h ·
    Sulla vicenda del Senato c’è chi fa circolare retroscena totalmente inventati. Volevamo un Senato elettivo e non costruito a tavolino. Il Senato sarà elettivo e già con alcune funzioni di garanzia rafforzate. C’è ancora del lavoro da fare, ma fin qui questi sono i fatti, nudi e crudi. Chi parla di un cedimento di chi dissentiva ribalta semplicemente la realtà. Chi parla di trattative laterali per questo o quel posto, semplicemente diffama. Certo, non si lavora per bloccare le riforme. Chi ha sperato o spera in questo si sbaglia. Si lavora con determinazione e senza cedimenti perché, in ogni campo, le riforme corrispondano ai valori di un partito ulivista e di centrosinistra.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...