L’occidentale senza significato alla riscoperta di un senso

uomoccidentale

di Cosima DI TOMMASO

Ma dove sta andando a parare l’”essere umano” dell’Occidente con le sue istituzioni?
Dove crede di andare, ammantato dietro al drappo della retorica, della parola svuotata di significato?

Mi pare evidente che si sia creata una singolare cesura tra significante e significato che va aldilà della Linguistica.
L’uomo, è dotato di ragione e si muove per dare basi economiche alla vita fisica.
Ma questo, lo sanno fare anche gli animali.
L’uomo è molto di più della sola realtà fisica, vi è in lui una sostanza immensa che è in primis, quella del suo senso storico – lo spirito umano – e, prima porterà a coscienza tale concetto, meglio sarà.
Continua a leggere