Un paese ipocrita che dimentica i bambini

solitude

di Luca SOLDI

Mentre arrivano dati che raccontano di un Paese a crescita demografica zero (salvato solo dagli immigrati), vanno anche ricordate, sopratutto in risposta agli ipocriti che dicono di pensare agli italiani, le cifre fornite dal sito di Unicef, già a Novembre dello scorso anno,  che ci condannano severamente per la scarsa attenzione nei confronti dei bambini che vivono nel nostro territorio.

Numeri che confermano una triste realtà che non fa altro che evidenziare quanto lontano sia il raggiungimento di quei diritti minimi almeno nei confronti della prima infanzia. Leggendo questi dati ci arriva la conferma che questo nostro Paese offre ben poco per i suoi bambini e di conseguenza per le sue famiglie.

Continua a leggere