Non abbiamo più bisogno di Frontex, di Triton, di nulla

salvataggio01

di Luca SOLDI

Non abbiamo davvero più bisogno dell’aiuto europeo di Frontex.
Neppure di Triton, della sua vergognosa ed inutile messa in pratica ed evoluzione.

Non abbiamo bisogno delle elemosine di chi offre un obolo solo davanti alle bare che riempiono la terra di Sicilia.
Non abbiamo bisogno di proteggere le nostre coste con tre barchette targate Europa
.

Occorre l’impegno e la volontà di chi ha a cuore la vita.
Le nostre “amate forze” bastano da sole.
Quelle navi della Guardia Costiera, della Marina, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto.
Ma anche i pescherecci di Mazzara e le navi mercantili. Ci sono solo loro.

Continua a leggere

Annunci

Migranti. Le strade insicure e sbagliate del governo

saluto_migranti

 

di Luca SOLDI

Se da un lato le ipocrisie tuonano contro l’Europa di Frontex e Triton, per far ripristinare la versione italiana di soccorso in mare, dall’altro il Governo pensa a gestire la sicurezza antiterrorismo con i fondi che lui stesso aveva destinato a Mare Nostrum ed a sostegno all’accoglienza.

Dunque, proprio in queste ore, per togliere la sete a chi si fa profeta di sventure per il pericolo dell’Isis, arrivano prontamente norme che vanno nella direzione opposta a quello che allo stesso tempo potrebbe essere una corretta politica umanitaria di controllo, soccorso e verifica degli arrivi di migranti.

Disattendendo ogni proclama, la politica toglie fondi dal Fondo Nazionale per le Politiche e i servizi dell’asilo e con un colpo di penna li trasferisce all’Operazione Strade Sicure.

E cosa fa’?
Semplicemente decurta di 14.830.629 euro al già debole fondo sociale in favore di quel contrasto, di tipo militare, all’Isis ed al terrorismo internazionale. Alimentando così anche il teorema e l’equazione migranti-terroristi. Continua a leggere

Un’altra vergogna

Marenostrum-copertina-800x540

 

di Vincenzo G. PALIOTTI

Un’altra tragedia del mare si è consumata con ulteriore perdite di vite umane.
La nostra reazione sempre la solita, l’Europa non ci aiuta abbastanza.
L’Europa non ci aiuta per niente direi io ma questo non può essere un alibi per sfuggire alle nostre responsabilità e colpe.

La colpa non può esser data all’Europa quando si esce da un semestre di Presidenza che non ha lasciato nessun segno se non i ridicoli discorsi in un inglese orrendo del nostro premier e le prese di posizione non certo in linea con le minacce lanciate dal premier/segretario, al contrario Renzi è diventato una sorta di “facente funzioni” sia della Troika sia di Frau Merkel tradendo ancora una volta quanto dichiarato, lo dimostra anche la sua presa di posizione a sostegno dell’Europa delle banche e contro Tsipras. Continua a leggere

Se i morti potessero parlare…

Nell'ordine:  - La guerra in Ucraina - I migranti morti - La fa me in Grecia

Nell’ordine:
– La guerra in Ucraina
– I migranti morti
– La fa me in Grecia

 

di Ivana FABRIS

…direbbero a noi tutti che siamo egualmente colpevoli.
Lo siamo perchè ormai siamo così infarciti dalla propaganda che non ci accorgiamo che sullo scenario internazionale, su questa grande scacchiera della partita che si gioca tra il neoliberismo e l’umanità, non esistono distinzioni di sesso, razza o religione. Non ci accorgiamo che siamo tutti indifferentemente sacrificabili, che con la causa occasionale di turno, siamo tutti carne da macello per ingrassare la pancia di chi sfrutta e affama.

Nel Mediterraneo altri morti, altre vittime innocenti di un sistema di potere gestito da potenti fazioni religiose e dai signori della guerra di turno che li spinge a cercare altrove un brandello di pace e di speranza, vittime di un’Europa la cui governance al servizio della banche e della grande finanza, cassa un progetto come Mare Nostrum in cambio di Triton e il nostro Ministro Alfano, ci racconta che questo nuovo metodo di sterminio, non lo finanziano mettendo le mani nelle nostre tasche, come invece avveniva per Mare Nostrum e non c’è bugia più grande perchè quel progetto è andato avanti sottraendo fondi alla Marina Militare. E noi ci beviamo anche questa e ci laviamo pure la coscienza nascondendoci dietro la nostra crisi economica. Continua a leggere

Renzi e il mare nostrum

mare-nostrum-marina-lampedusa-migranti5

 

di Vincenzo SODDU

Ormai è deciso.
La Missione Mare Nostrum, iniziata il 18 ottobre 2013 per fronteggiare l’emergenza umanitaria nello Stretto di Sicilia, dovuta all’enorme afflusso in quelle acque di migranti dall’Africa, sarà presto sostituita da una nuova operazione finanziata con i fondi dell’agenzia europea Frontex.

Finora l’operazione Mare Nostrum, voluta dall’Italia e precisamente dal governo Letta, ha salvato centomila profughi dall’annegamento, arrestato ben 728 scafisti e sequestrato 8 imbarcazioni. Certo, non ha risolto il problema del traffico crescente dei profughi, però ha ridotto ampiamente il numero dei morti in quello stesso mare che ha rischiato di diventare un’unica tomba a cielo aperto. Continua a leggere